La Leggenda

La Leggenda

“Correva l’anno 1534, le coste dell’Elba erano razziate dal pirata Barbarossa e dai suoi Saraceni, ma poco importava a due giovani innamorati come Lorenzo e Maria. Quel pomeriggio, era il 14 luglio, Lorenzo giunse in anticipo sulla spiaggia, Maria dall’alto del sentiero vagò con lo sguardo alla ricerca dell’amato, ma vide una ciurmaglia di uomini sbarcare da una scialuppa... Impotente assistette alla lotta furibonda che si accese; Lorenzo si batté con onore, ma stremato, fu fatto prigioniero. Maria corse verso la spiaggia in tempo per vedere la nave corsara allontanarsi dopo aver scaraventato in mare un corpo agonizzante. Riconoscendo in quel corpo il suo amato, Maria si lasciò cadere in mare, in un ultimo disperato impeto d’amore.”


E' da questo antico racconto di pescatori che la spiaggia prende il suo nome “INNAMORATA”. Ogni anno l’amore di Maria per Lorenzo viene rievocato la sera del 14 luglio, dall’associazione “Granducato Innamorata” in collaborazione con il nostro Villaggio.

Al calar della sera la spiaggia viene illuminata da mille torce, le campane della chiesa annunciano la fiaccolata e inizia il corteo; i quattro Rioni Baluardo, Fortezza, Fosso e Torre sfilano per tutte le vie del paese, anticipati dai nobili, guidati dal Conte Domingo Cardenas e dalla moglie Isabel Martorèl.

Il corteo si trasferisce poi sulla spiaggia dell’Innamorata, dove Maria, dagli scogli, si getta in acqua alla ricerca di Lorenzo. Là, come vuole la leggenda, rimane lo scialle perso da Maria.
Lo scoglio viene oggi chiamato Scoglio della Ciarpa; da qui la disfida! I quattro Rioni si scontrano in un palio remiero: chi per primo riuscirà a prendere la Ciarpa, vincerà, ottenendo di poter nominare la ragazza che l’anno seguente sarà la Maria dell’Innamorata.

Finita la regata ed eletta la nuova “Innamorata”, la festa si trasferisce nell’arena del ristorante "lo Scialà", dove musica e allegria proseguiranno fino a notte inoltrata.